Blog

GIORNATE D’AUTUNNO FAI

Tornano per l’undicesima edizione le GIORNATE FAI D’AUTUNNO Evento nazionale di partecipazione attiva e di raccolta pubblica di fondi sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022 Visite a contributo libero in 700 luoghi inaccessibili o poco valorizzati di 350 città italiane Alla scoperta di un patrimonio sorprendente e inaspettato, che è in ogni angolo del Paese Elenco dei luoghi visitabili e modalità di partecipazione su www.giornatefai.it Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022 tornano, per l’undicesima edizione, le Giornate FAI d’Autunno, il grande evento di piazza che il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS dedica ogni anno, d’autunno, al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese, animato e promosso dai Gruppi FAI Giovani, con la partecipazione di tutte le Delegazioni, i Gruppi FAI e i Gruppi FAI Ponte tra culture diffusi e attivi in tutta Italia. I Delegati e Volontari della Fondazione metteranno a disposizione energia, creatività ed entusiasmo per svelare agli italiani la ricchezza e la varietà del patrimonio di storia, arte e natura che è in ogni angolo di questo Paese, che non consiste solo nei grandi monumenti o nei musei ma anche in edifici e paesaggi inediti e sconosciuti, luoghi speciali che custodiscono e testimoniano piccole e grandi storie, culture e tradizioni, che [...]

Leggi di più...

L’ATELIER DI TABUSSO. VIAGGIO TRA NATURA E DEVOZIONE POPOLARE

Nel decennale della scomparsa, il Comune di Rubiana in collaborazione con l’Archivio Francesco Tabusso, rende omaggio al suo cittadino onorario con la X edizione di Fiabe e Boschi – Biennale Francesco Tabusso che sarà inaugurata il 10 settembre 2022. La doppia mostra intitolata «L’atelier di Tabusso Viaggio tra natura e devozione popolare» è l’ideale proseguimento della grande antologica conclusasi a gennaio nelle sale juvarriane dell’Archivio di Stato di Torino, e si svilupperà quest’anno in 3 sedi diffuse sul territorio: La Pinacoteca comunale – uno spazio espositivo permanente allestito nel 2016 con opere dei più significativi artisti contemporanei piemontesi – presenterà un corpus grafico di 25 opere composto da una significativa selezione di acqueforti, litografie e xilografie. Si tratta di lavori che coprono un ampio arco temporale, dalle prime sperimentazioni degli anni 50 agli inizi degli anni 2000. La casa di famiglia, edificata nel 1906 e aperta in occasione della Biennale, ospiterà una selezione di opere ad olio e tecnica mista che ripercorro i temi più cari all’artista. Infine il Santuario della Madonna della Bassa, affrescato da Tabusso nel 1995 ed eccezionalmente aperto domenica 11 settembre con visite guidate e un servizio navetta. Le sedi della mostra saranno aperte gli ultimi 3 week end di [...]

Leggi di più...

LE FAVOLE DELLA PITTURA

ULTIMI GIORNI PER VISITARE LA MOSTRA ALL’ARCHIVIO DI STATO DI TORINO Giovedì 30 dicembre 13.00-18.00 Venerdì 31 dicembre e sabato 1 gennaio chiuso Domenica 2 gennaio 14.00-18.00 Lunedì 3 gennaio chiuso 4 5 6 e 7 gennaio aperto 13.00-18.00 Dal 27 ottobre 2021 al 7 gennaio 2022 le sale juvarriane dell’Archivio di Stato di Torino affacciate sul Teatro Regio (Piazzetta Carlo Mollino 1) ospitano la grande retrospettiva dedicata a Francesco Tabusso, curata da Veronica Cavallaro e Daniela Magnetti. Promossa dall’Archivio Francesco Tabusso e dalla Direzione Artistica di Banca Patrimoni Sella & C., alla vigilia del decennale della morte dell’artista (gennaio 2012), la mostra ripercorre gli oltre sessant’anni di attività di un pittore che ha sempre esplorato strade solitarie, al di là delle mode e dei movimenti, conquistando non solo l’apprezzamento della critica, ma anche dei non addetti ai lavori. Il progetto espositivo si avvale dei nuovi studi confluiti nel Catalogo ragionato dei dipinti dell’artista, frutto della ricognizione di un ricco materiale bibliografico e documentario e presenta una selezione di circa sessanta opere provenienti da collezioni pubbliche e private, che delineano le tappe salienti del suo cammino. Le opere degli esordi testimoniano i primi passi mossi alla scuola di Felice Casorati, da cui Tabusso apprende non solo l’amore [...]

Leggi di più...

GIORNATE DI PRIMAVERA FAI

Vi segnaliamo gli eventi organizzati il 15 e 16 maggio in occasione delle Giornate di Primavera FAI che vedranno coinvolte opere di Francesco Tabusso.  📍A Milano visite guidate esclusive della Chiesa di San Francesco al Fopponino, progettata da Gio Ponti, che ospita il ciclo pittorico di Tabusso costituito da «Il Cantico delle Creature» la più grande Pala d’altare del Novecento e gli 8 Trittici dedicati alla Preghiera del Santo. Prenotazione obbligatoria a questo link https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-di-san-francesco-d-assisi-al-fopponino?gfp 📍A Torino – in occasione del sessantesimo anniversario della grande Esposizione di Italia ’61, è prevista un’eccezionale apertura al pubblico del Campus ONU che ospita le opere che Tabusso, insieme a Saroni e Paulucci realizzò per il Palazzo del Lavoro. Riportate alla luce e restaurate, si possono ammirare alle pareti dell’International Training Centre of the ILO, nel nuovo Centro Congressi del Padiglione Piemonte. Prenotazione obbligatoria a questo link https://www.fondoambiente.it/luoghi/campus-onu?gfp

Leggi di più...

Colore

E volta a volta traversando il bellissimo Piemonte da Torino a Chieri e Asti, o nella valle di Susa o verso Vercelli tra i risi e i prati opulenti, ci vien fatto di scoprire le forme, gli episodi, i ritmi, le cadenze, i colori inventati da Tabusso. E riconsciamo il ciliegio con la scala appoggiata al tronco, il cacciatore pronto sulla quaglia frullante ai margini del granturco o ai limiti del campo, il taglio di un orizzonte, le curve di una collina, la fattura di una casa o di un tetto. Sarebbe così anche se volessimo recuperare in Inghilterra o in Russia quelle situazioni da cui Tabusso ha preso le mosse per alcuni dei suoi quadri più incantati. E ciò anche se i giocatori di bocce della sua Rubiana distesa e raccolta nella morbida conca a ridosso delle grandi montagne, sono parenti molto stretti delle guardie reali di Londra o dei contadini delle pianure di Russia. Piercarlo Santini, dalla presentazione della mostra a Lucca del 1960

Leggi di più...

29 gennaio

Ha aspettato una delle più copiose nevicate degli ultimi vent’anni per andarsene. Ha voluto assicurarsi che le scuole fossero chiuse, la circolazione difficile, qualcuno a costruire pupazzi al Valentino o giocare a tirarsi palle, come usava quando eravamo ragazzi, che la fioca era un pretesto per guardare fuori dalla finestra e divagare coi pensieri. Non uscire di casa, mettersi addosso un plaid, bere un te caldoe gioire della morsa dell’inverno. I rumori attuti, il caos dimenticato, un inconsueto silenzio. Il momento migliore per dire addio alla Crocetta, sollevarsi dalla terra e volare via come un omeno del suo amato Chagall. Francesco Tabusso ci ha lasciati domenica 30 gennaio, quando Torino si risvegliava assonnata e coperta da un manto bianco. La sua città gli ha regalato l’ultima nevicata, il soggetto prediletto della sua pittura, quello che amici e collezionisti amavano di più, nonostante sia stato autore di quadri altrettanto efficaci e intensi. È vero, quando scompare un artista antico come era lui, c’è il rischio di ricordarlo con troppa nostalgia, prigionieri di quel sentimento d’antan che se non riesce a riportarci indietro nel tempo almeno ci regala l’illusione dell’eterna giovinezza. Emerse, lui strenuamente figurativo, nella stagione dell’Informale astratto con i suoi coetanei [...]

Leggi di più...

Fiabe e Boschi e la Pinacoteca di Rubiana

A seguito della cittadinaza onoraria conferitagli dal Comune di Rubiana nel 2016, Francesco Tabusso volle avviare l’allestimento di una Pinacoteca comunale nell’intento di sviluppare, attraverso il racconto e l’incanto della pittura, l’amore e la conoscenza della natura e dell’arte.  Donò così un suo dipinto al paese della Valle di Susa dove aveva trascorso con la famiglia gli anni dell’infanzia da sfollato e tante stagioni della sua vita.     Di edizione in edizione la manifestazione «Fiabe e Boschi» è cresciuta coinvolgendo numerosi artisti, che hanno generosamente donato un’opera da collocare nei locali messi a disposizione dal Comune; la collezione ha così potuto arricchirsi ogni anno con opere, tra gli altri di Francesco Casorati, Romano Campagnoli, Giacomo Soffiantimo, Tino Aime, Antonio Carena, Raffaele Mondazzi, Enrico Colombotto Rosso e molti altri. Partecipano da sempre alla manifestazione anche i ragazzi delle classi quinte della scuola elementare di Rubiana,  invitati all’esercizio delle arti grafiche attraverso un vero e proprio concorso di pittura dove mettersi alla prova. Dal 2014 Fiabe e Boschi si svolge a cadenza biennale e anche la casa di famiglia diviene sede espositiva aperta al pubblico.  

Leggi di più...

OPER-ARTE. Farmaco emozionale

Il progetto Oper-Arte. Farmaco emozionale, curato da Daniela Magnetti, è stato realizzato grazie alla collaborazione tra ASL Città di Torino e la Direzione Artistica di Banca Patrimoni Sella & C. Nei tanti progetti realizzati nei luoghi di cura si è visto come l’arte possa essere un valido aiuto contro il burnout professionale degli operatori, perché capace di alleviare, anche solo per qualche istante, quella tensione emotiva a cui medici, infermieri e personale sanitario sono quotidianamente sottoposti. Questo il punto di partenza condiviso con la direzione generale dell’ASL Città di Torino, nella figura del Commissario dott. Carlo Picco, e con il dott. Sergio Livigni, Direttore Dipartimento Area Chirurgica Asl Città di Torino. Esperienze recenti, come Un quadro al mese, progetto allestito al Covid Hospital OGR, ne hanno evidenziato l’efficacia. A inaugurare il ciclo di Oper-Arte. Farmaco emozionale a luglio 2020 è una selezione di sei opere del pittore FRANCESCO TABUSSO, uno degli artisti torinesi più significativi della seconda metà del Novecento. Un artista, tra l’altro, capace di attrarre la critica più raffinata e insieme i non addetti ai lavori per la sua straordinaria capacità narrativa. La critica lo ha sempre sostenuto e ha sempre sottolineato questa sua affascinante capacità, da Luigi Carluccio, [...]

Leggi di più...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti per le statistiche e per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per ulteriori dettagli visita la Cookie Policy.
Cookie Policy – Privacy Policy